Skip to content

ANTIOCHMISSIONASIA.INFO

Condividi i file con i tuoi amici. Blog italiano per studenti in cerca di archivi.

SCARICA GIOCHI C64 MINI


    Scarica centinaia di giochi per l'emulatore del commodore Roms per c64 da scaricare gratuitamente. Inizia subito il Mini Golf. Mini Golf c [Scheda]. Il nuovo aggiornamento del C64 Mini promette finalmente un sistema molto più stabile e veloce per aggiungere giochi e applicazioni al. Il nuovo aggiornamento per il THEC64 Mini include la possibilità di poter Scaricare l'aggiornamento da questo link. Nella schermata di selezione dei giochi, inserite la chiavetta USB nella relativa porta e lanciate C L'ultimo firmware del C64 Mini permette di arricchirne il catalogo di giochi, andando oltre i 64 già preinstallati nella console. Scopri subito come. Oggi volevo fare due parole sul nuovo firmware upgrade per il C64 trova in bella vista il nuovo software da scaricare, un antiochmissionasia.info di circa PlayStation mini in arrivo per Dicembre: ecco i 20 giochi che saranno al suo interno.

    Nome: giochi c64 mini
    Formato:Fichier D’archive (Giochi)
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:56.70 Megabytes

    SCARICA GIOCHI C64 MINI

    Tutti gli stickers Il ritorno in miniatura di un mito: un omaggio al computer più venduto della storia con cui rivivere momenti storici della vostra infanzia Il Commodore 64 ha un posto tutto speciale nel cuore di milioni di videogiocatori di vecchia data.

    Una finestra su cose che potevamo solo immaginare. Per tantissimi è stato il primo contatto con un computer, con il mondo della programmazione e con il gioco.

    In fondo parliamo del computer più venduto della storia, il numero di pezzi venduti dovrebbe agilmente superare i 15 milioni. Qualcuno ancora oggi lavora con fierezza , come un soldato giapponese che non ha ricevuto la notizia della resa. Oh commodoro mio commodoro. Le cassette erano veri e propri atti di fede: le facevi partire, andavi a far merenda o a leggere un fumetto e pregavi che tutto andasse bene, mentre lo schermo si riempiva di strani colori.

    Lo troverete nei negozi dal 29 marzo a 79 euro. Per quanto i puristi possano aver ragione e lanciare anatemi contro operazioni di questo tipo peraltro qui il marchio Commodore non compare lo scopo di questi prodotti è esattamente quello di fungere da madeleine informatiche prive di stress.

    Breve storia ad uso e consumo della Generazione Z I "millenials", la generazione Y dei nati tra il e il , sono sicuramente una fetta di pubblico particolarmente recettivo al tema "retro". La generazione Z, i nati dagli inizi del al , è quella di chi ha avuto accesso ad Internet fin dalla tenera età: nei videogiochi significava poter trovare subito guide e trucchi, poter assaggiare il gioco online, poter entrare nel "favoloso" mondo delle patch.

    I videogiocatori avevano a disposizione ben due porte per collegare i joystick, un chip video in grado di visualizzare ben 16 colori e una risoluzione di x pixel.

    Il resto è storia, una storia che continua oggi con TheC64 Mini. Dimezzato rispetto al Commodore 64, il C64 Mini replica in chiave moderna le caratteristiche dell'originale: al posto delle due porte per i joystick ci sono due USB per collegare i controller, uno incluso nella confezione.

    Il tasto di accensione resta sempre nello stesso posto e, dietro, c'è la microUSB per l'alimentazione - vi basta quella della TV - e la porta HDMI per il segnale video. La tastiera è finta ma le USB vi consentono di collegarci un modello a cavo qualsiasi da recuperare nel solito scatolone in cantina. Peccato: anche se minuscola, averla funzionante sarebbe stata una chicca da dieci e lode. Purtroppo la versatilità delle USB non è - ad oggi - eccezionale: i controller delle console più moderne non funzionano ma c'è sempre tempo per un aggiornamento.

    Qualità costruttiva: nostalgia fa rima con collezionismo? La qualità della costruzione non è eccezionale: il C64 è realizzato in plastica che vince per la scelta della texture ma restituisce una sensazione "cheap": la prova è nascosta alla vista ma basta smontare per accorgersi di come la maggior parte del peso di questo dispositivo sia dovuta ai tre pesetti in metallo installati sulla base. Va peggio con il controller: se sulla console potevo soprassedere visto che si tratta di un elemento "fisso", il joytstick include parti soggette a movimento, quelle che restituiscono il feeling.

    La leva del joystick è ballerina e plasticosa, per niente piacevole al tatto e davvero economica.

    Meglio con i pulsanti, semplici ma in grado di restituire un sound dal gusto "retro", specie per i più grandi che sfruttano la cassa di risonanza in plastica dell'accessorio. Peccato che anche questi siano leggermente ballerini e, alla fine, il rumore di plastica la vince su tutti.

    Come chi mi segue su HDmotori saprà già, di solito non sono un fanatico della qualità delle plastiche Qui lo diventano perché, per me, TheC64Mini deve essere anche un oggetto da collezionisti, qualcosa che deve dare una certa soddisfazione, anche tattile, al proprietario nostalgico. E la replica miniaturizzata del Commodore 64 non ci riesce.

    C64 Mini si aggiorna e consente di aggiungere nuovi giochi

    Per il prezzo si poteva fare qualcosa in più, specie considerando che l'hardware utilzzato non è certo un costoso SoC dei più moderni. Un esempio di cosa manca? Le connessioni: va bene l'interfaccia adattata all'alta risoluzione, ottima la scelta di simulare via software la resa di un tubo catodico Dovrei ingegnarmi con gli adattatori.

    Nondimeno, il joystick è da ritenersi senza dubbio il punto debole della produzione. Non ha microswitch ed inoltre dà una sgradevolissima sensazione di fragilità. Ci si gioca male e nella paura di rovinarlo subito memori anche di quello che facevamo con i joytick di anni fa.

    Da segnalare che oltre che per giocare, il Joystick serva per navigare nei menu e che lo si fa grazie ai quattro pulsanti rotondi che troviamo sul retro. Il software è di altissimo livello. Si tratta sostanzialmente di un emulatore che gira su Linux ed è possibile accedere ad opzioni interessanti per cambiare il formato da Pal a NTSC o il formato in o ancora per cambiare opzioni grafiche ed ottenere effetti più o meno vintage.

    Qui si intravedono tutte le reali migliorie. Siamo inoltre rinfrancati dal fatto che sia il firmware che la line-up dei giochi possano essere aggiornati. Per il primo tipo di aggiornamento basta scaricare dal sito ufficiale il file di aggiornamento del sistema operativo su chiavetta USB formattata in Fat32 diversamente non si vedrà nulla , inserire tale chiavetta in una delle due porte USB del THEC64 Mini, ed andare nel menu apposito.

    THE C64 Mini | Caratteristiche | Giochi | Prezzo | Uscita | SmartWorld

    Ma uno dei punti più forti della produzione è senza dubbio la possibilità di caricare, sempre da chiave USB, i giochi in formato. Unico problema è la procedura che è piuttosto macchinosa al momento. Gli sviluppatori sul sito ufficiale hanno comunque in programma di risolvere questa piccolezza nella prossima patch di sistema, la 1.

    Giocare a Planet Golf o a C64anabalt non potrà essere possibile al momento.

    C64MINI, la console vintage della Commodore che fa rivivere l’adolescenza

    E vi consigliamo di caricare i giochi esterni scrivendo i comandi con una tastiera USB perché con quella virtuale della console la cui presenza è comunque positiva viene piuttosto scomodo soprattutto se si vogliono caricare dischi con più giochi.

    Le procedure sono sostanzialmente due. Il gioco si avvierà dopo qualche istante.

    D64 con più giochi e rinominare questo file sempre come THECdrive8. Se non si avrà un avvio automatico, basterà digitare RUN. La lista analitica la potete trovare a questo nostro link ma ve la riportiamo alla conclusione di questo paragrafo.

    Lineare, dalle linee decise ma dannatamente complesso e difficile anche se a tratti spettacolare.