Skip to content

ANTIOCHMISSIONASIA.INFO

Condividi i file con i tuoi amici. Blog italiano per studenti in cerca di archivi.

SCAPPA GET OUT SCARICARE


    Ora che Chris e la sua ragazza, Rose, sono arrivati al fatidico incontro con i suoceri, lei lo invita a trascorrere un fine settimana al nord con Missy e Dean. Scappa. Get Out (Blu-ray) è un Blu-ray di Jordan Peele - con Daniel Kaluuya, Allison antiochmissionasia.info trovi nel reparto Fantastico di IBS: risparmia online con le. Scappa - Get Out (Get Out) - Un film di Jordan Peele. Questione Scappa - Get Out è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVA. potuto immaginare. Iscriviti gratis per Scappa – Get Out in Hd. Titolo: antiochmissionasia.info4. Scappa – Get Out link streaming e download. antiochmissionasia.info - Download Torrent serie di inquietanti coincidenze, Adelaide sente crescere e materializzarsi HorrorThriller. Scappa – Get Out

    Nome: scappa get out re
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:32.65 MB

    Regia di Jordan Peele. Genere Horror - USA , , durata minuti. Un giovane afro-americano va dalla famiglia della sua fidanzata ma la sua mente comincia a vacillare e ad avere strane visioni. Chris e Rose sono una bellissima coppia: lui è afroamericano, lei caucasica. Quando arriva il giorno del fatidico incontro con i genitori di Rose, Chris è titubante ma Rose garantisce che per loro il fatto non comporta il minimo problema. Ma sotto l'apparenza di un'accoglienza dalla cortesia affettata, Chris avverte sempre più che qualcosa non torna.

    Da piccola produzione della benemerita Blumhouse - già responsabile di titoli come Split e Whiplash - a caso mediatico, capace di svettare tra gli aggregator che raccolgono i pareri della critica e scatenare infinite discussioni. Il cinema horror e la coscienza politica vantano una lunga e fruttuosa relazione, specie dopo La notte dei morti viventi di George Romero , con exploit radicali come Essi vivono di John Carpenter o Society di Brian Yuzna.

    Anche per Jordan Peele, l'esasperazione horror e l'alveo del cinema di genere, rispettato in ogni suo cliché ed esigenza, aiutano a rendere parossistico e a "proteggere" un messaggio politico scomodo, sgradevole.

    E, pertanto, più che mai necessario.

    Improvvisamente, gli si avvicina una macchina bianca dal cui impianto stereo si sente la canzone Run, Rabbit, Run.

    Andre si innervosisce e tenta di allontanarsi facendo finta di niente, ma un individuo vestito di nero e mascherato con un elmo da cavaliere del Medioevo esce dalla vettura e lo rapisce. Qualche mese dopo, il fotografo afroamericano Chris Washington va a passare il weekend nella casa di famiglia della sua fidanzata Rose Armitage, che lo porta a conoscere i suoi genitori.

    La famiglia è composta dal padre Dean, neurochirurgo , la madre Missy, ipnoterapista ed il fratello Jeremy, studente universitario di medicina. Essi accolgono Chris con calore ed affetto, ma lui rimane tuttavia turbato dallo strano comportamento dei due domestici di colore, Walter e Georgina.

    Quella stessa sera, dopo essere uscito in giardino per fumare una sigaretta, Chris incontra Missy nel suo studio, che inizia a fargli domande sulla morte di sua madre, avvenuta quand'era un bambino, in un incidente stradale. Durante la conversazione, la donna lo ipnotizza, ponendolo in uno stato di paralisi nel quale la sua mente sprofonda nel "mondo sommerso", dove egli non ha più capacità di muoversi. Quando poi il giovane si risveglia al mattino in camera da letto, crede di avere avuto un incubo , finché non scopre che Missy lo ha effettivamente ipnotizzato, togliendogli il vizio del fumo.

    Quel giorno, in casa Armitage è prevista una grande rimpatriata famigliare. Durante i festeggiamenti, varie coppie si mostrano molto interessate a Chris e gli rivolgono complimenti legati alla sua etnia ed al suo aspetto fisico, cosa che non fa altro che farlo sentire più a disagio.

    Ad un certo punto, in mezzo agli ospiti, Chris scorge un giovane nero che ha un comportamento bizzarro e che veste come negli anni '50 , che crede di avere già visto da qualche parte.

    Scappa: get out

    Dopo qualche minuto, il giovane, che dice di chiamarsi Logan King, esce dalla stanza come nulla fosse e Dean spiega che egli ha semplicemente subito un attacco di epilessia , ma Chris, che conosce la malattia poiché un suo cugino ne è affetto, non crede alle parole dell'uomo e si allontana assieme a Rose.

    Poco dopo, in disparte, Chris esprime il desiderio di voler tornare a casa e di voler portare assieme a lui Rose. Ma mentre i due giovani parlano vicino al lago , la famiglia Armitage tiene un'asta silenziosa con un ritratto di Chris in mostra e Jim Hudson, un commerciante d'arte affetto da cecità , vince facendo l'offerta migliore.

    Quella stessa sera, mentre fa le valigie, Chris manda la foto di Logan King all'amico Rod, il quale, dopo aver effettuato una breve ricerca su Internet , lo informa che Logan King in realtà è Andre Hayworth, il ragazzo rapito all'inizio del film, che loro conoscono poiché lavorava in un cinema che frequentavano e che risulta scomparso da sei mesi.

    Poco dopo, Chris scopre anche una scatola nell'armadietto di Rose in cui sono custodite numerose fotografie di lei insieme ad altre persone nere con cui si è fidanzata o con le quali ha fatto amicizia in passato e fra loro riconosce i domestici Walter e Georgina.

    ilCorSaRoNeRo.info - Download Torrent

    Chris allora, orripilato, si rende conto della situazione e quando anche Rose rivela il suo lato oscuro, tenta di fuggire dalla casa, ma Missy, ricorrendo ai suoi metodi istantanei, lo ipnotizza. Poco dopo, il ragazzo si risveglia legato ad una poltrona , dinanzi ad un vecchio televisore che si accende. Inizia a scorrere un filmato, nel quale il nonno di Rose spiega che la famiglia Armitage ha scoperto il modo di prolungare la propria vita per mezzo di ipnosi e chirurgia cerebrale: Missy prepara psicologicamente la vittima e Dean esegue un trapianto di cervello nel quale trasferisce la personalità del suo familiare nel nuovo corpo più giovane, mentre la mente di quest'ultima viene fatta sprofondare nel "mondo sommerso".

    Usando allora l'imbottitura che fuoriesce dalla vecchia poltrona alla quale è legato, Chris si tampona le orecchie per non ascoltare i suoni che inducono l'ipnosi. Nel frattempo, Rod tenta di convincere la polizia a salvare Chris e sventare il tutto, ma non viene creduto. Poco dopo, nella stanza si presenta Jeremy in tenuta da infermiere , con una sedia a rotelle , per portare via il ragazzo e prepararlo all'operazione, dal momento che in un'altra stanza il suo compratore è già stato sedato da Dean che gli ha anche aperto il cranio.

    Chris allora finge di essere ipnotizzato e quando Jeremy lo solleva, lo colpisce alla testa con una palla da gioco. Poco dopo, uccide violentemente anche Dean, Missy e Jeremy, quest'ultimo ripresosi dal colpo di prima.

    Ferito per le colluttazioni, Chris riesce tuttavia ad uscire dalla casa e ad impossessarsi della macchina di Jeremy che ha ucciso poco prima, e dove trova il suo travestimento da cavaliere per fuggire.

    Chris decide di soccorrerla e caricarla in macchina, ma dopo qualche secondo la donna lo attacca, facendogli perdere il controllo della vettura, che finisce per schiantarsi contro un albero. Georgina muore, mentre il ragazzo viene raggiunto da Walter al quale è stato trapiantato il cervello del nonno di Rose e da quest'ultima, furiosa per la morte di tutti i suoi cari.

    La ragazza ordina a Walter di uccidere Chris con il suo fucile da caccia , ma quando questi sta per obbedirgli, Chris riesce ad estrarre il cellulare e a scattargli una foto con il flash.

    Scappa - Get Out

    Tornato brevemente in sé, Walter si gira e spara a Rose, poi si uccide. Chris prova a finire Rose strangolandola, ma questa gli dice di amarlo, facendolo desistere. Poco dopo, una macchina della polizia giunge sul posto e Rose, gravemente ferita, cerca di fare segnali agli agenti per incolpare Chris. Rod ironicamente rinfaccia all'amico di averlo avvisato che non sarebbe dovuto andare con Rose. Il film è stato girato in Alabama , e più precisamente nelle città di Fairhope e Mobile.

    Il film, che è stato presentato al Sundance Film Festival il 24 gennaio , [5] è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 24 febbraio da Universal Studios.

    A fronte di un budget stimato in 4. Il film è stato acclamato dalla critica cinematografica.

    Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Caren Larkey. Julie Ann Doan. Rutherford Cravens. Geraldine Singer. Yasuhiko Oyama. Richard Herd. Erika Alexander. Jeronimo Spinx.

    Ian Casselberry. Trey Burvant. Zailand Adams. Il plot è semplice, quasi elementare: la bella Rose, bianca come la candeggina Allison Williams , convince il fidanzato di colore Chris Daniel Kaluuya a passare il fine settimana dai suoi, per farli conoscere.

    Ma una volta giunto a destinazione non ci metterà troppo a capire di aver fatto la scelta sbagliata. Il passatempo è assicurato, la paura ben centellinata eppure il film disturba a un livello più profondo. Benvenuti nel futuro. Lo ha prodotto la Blumhouse, quella della serie Paranormal Activity, ma il suo linguaggio è all'opposto dei film precedenti: misurato, accurato, abile a creare malessere senza ricorrere a trucchi da baraccone. Se tratta apertamente di razzismo, anzi di una forma inedita di neoschiavismo, lo fa in maniera tutt'altro che semplificatoria.

    Tirando in ballo la feticizzazione razzista del black people: i neri sono più bravi nello sport, più dotati sessualmente ecc. E soprattutto non facendo degli americani bianchi e ricchi dei fautori di Trump o della Palin. In questo caso il mostro da cui scappare è lo schiavismo - una forma di schiavismo subdolo, simil-antropofago - figlio diretto del razzismo: virus latente dell'élite bianca, inclusi coloro che si reputano democratici e detestano Trump.

    Scritto e diretto da Jordan Peele Un 'Indovina chi viene a cena? Non mancano i difetti, ma i pregi li minimizzano: accorrete. Ma finisce con punte horror. Piacerà a chi della Blumhouse ha gradito il ciclo della 'Notte del giudizio'. Qui la violenza è meno implacabile ed efferata. In compenso l'idea centrale è più tosta e suggestiva che il razzismo che si credeva debellato in Usa in realtà è una metastasi maligna innestata nel ventre d'America.

    Proprio dove si sente il genere dietro c'è la specialista a basso budget e alti successi Blumhouse Production c'è la realtà. Se il cinefilo cita un classico come 'Society' di Yuzna ha ragione.

    Si chiama Jordan Peele Per la prima volta dietro alla macchina da presa, sponsorizzato dal produttore di 'Split' e dei 'The Punge', Jason Blum, per la Universal, Peele ha scritto e diretto quello che, prima ancora di essere arrivato in sala, è risultato il film meglio recensito dell'anno.

    Una commedia orrorifica con artigli che in una produzione da studio non si vedevano da tempo; una satira affilatissima che contrasta l'onda buonista di certo contemporaneo black cinema e se ce ne fosse stato bisogno l'ennesima prova che l'America post racial esiste solo in qualche spot pubblicitario sulla MSNBC.