Skip to content

ANTIOCHMISSIONASIA.INFO

Condividi i file con i tuoi amici. Blog italiano per studenti in cerca di archivi.

SCARICARE DA EMULE IN SICUREZZA


    EMule, chi non lo conosce! Il software Open Source per scaricare (in modo completamente illegale pirateria informatica) musica, film. eMule è un programma di condivisione file, forse il migliore e sicuramente il più utilizzato dagli utenti. Probabilmente però, non tutti sanno. peer (p2p) utilizzando i software di file sharing come emule. Ricordiamo che non è illegale scaricare file da Internet, a meno che non ci sia. La prima cosa da fare ovviamente è quella di scaricare eMule ed installarlo, Come mettere in sicurezza eMule da fake, server spia, ecc. Scaricare e utilizzare eMule con una VPN non è affatto diverso dal farlo senza. L' unica differenza è che, con una VPN, mentre scaricate o caricate contenuti su.

    Nome: re da emule in sicurezza
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:16.37 Megabytes

    SCARICARE DA EMULE IN SICUREZZA

    Web emule-italia. Attenzione ora! Download simultanei non è il numero di download massimi che ti sarà consentito. Ricordatelo quando imposti questa preferenza.

    In realtà questa opzione deve essere specificata perché permetterà ad eMule di stabilire il numero di fonti massimo permesso per ogni file. Se pianifichi di avere in download contemporaneamente un numero di file da 1 a 5 allora il massimo numero di fonti per file sarà molto più alto rispetto al caso Quindi questo limite di fonti verrà stabilito da eMule che terrà conto anche delle caratteristiche della tua connessione.

    Come vedi ho scelto perché credo che eMule funzioni al meglio quando si hanno un certo numero di download simultanei. Tuttavia se hai una connessione particolarmente lenta ti suggerisco di non scaricare troppi files contemporaneamente poiché la costante richiesta di fonti e di connessioni potrebbe causarti spiacevolo blocchi del programma e della connessione.

    Ora devi selezionare il tipo della tua connessione.

    In questo modo vengono premiati con un download più rapido gli utenti che hanno un traffico più alto in upload, garantendo allo stesso tempo la sopravvivenza della rete. Degna di citazione è la rete Kademilia, un network parallelo a eDonkey che permette la comunicazione diretta tra client alleggerendo il carico sui server. Scritto da Bram Cohen, BitTorrent è un network molto differente da eDonkey, fin dal principio su cui si basa: coordinare una moltitudine di client i più conosciuti sono uTorren e Azareus per ottimizzare la diffusione dei dati.

    Come ottimizzare eMule

    Il tracker localizza gli utenti che posseggono il file o frammenti di esso e informa i client che ne fanno richiesta. Quando un client ha trovato sorgenti per tutti i frammenti del file cercato, comincia il download che avviene, appunto, peer to peer. Per garantire la sopravvivenza della rete, ogni client comincia a trasmettere i frammenti appena ricevuti, incrementandone la diffusione.

    Successivamente sarà sufficiente cercare su qualche sito attendibile gli indirizzi IP dei server fidati e aggiungerli manualmente al client. Tornando alla rete eDonkey, molto spesso anche collegandosi a server sicuri, vengono scaricati file che, anche se non dannosi, non corrispondono a quelli cercati.

    Purtroppo anonimizzare queste attività non è immediato come per la navigazione tradizionale. In questo caso infatti basta usare software tipo Tor che rimbalza le nostre richieste di pagine web attraverso più proxy rendendo semi impossibile risalire a ritroso alla fonte. Ma questi sistemi si basano su utenti volontari che mettono a disposizione una porzione della propria banda per ritrasmettere le nostre richieste http. Se si è disposti a sborsare qualche centinaio di euro le cose cambiano.

    Una soluzione infatti è creare un tunnel VPN verso un server ad-hoc.

    Non è gratuito e anche in questo caso il server potrebbe loggare il nostro traffico e rivelare il nostro indirizzo IP a terze parti. Una soluzione, anche se non ottimale, esiste per la rete BitTorrent: i tracker privati. Per quanto riguarda eDonkey? Queste blacklist sono alla base del funzionamento di PeerGuardian , un programma open source dal funzionamento semplicissimo: bloccare in entrata e in uscita connessioni provenienti e dirette verso gli indirizzi presenti nella blacklist o più correttamente blocklist.

    È un programma estremamente leggero che occupa una piccola percentuale della capacità di elaborazione della CPU, non ha bisogno di driver aggiuntivi e si integra con i principali firewall esistenti.

    Emule lento come una Lumaca? Hackeriamolo un pò! - Sicurezza e Informatica

    Da questo momento in poi PeerGuardian2 intercetterà qualsiasi connessione, la confronterà con le blocklist selezionate, e agirà di conseguenza. I network P2P sono una grande risorsa gratuita, ma purtroppo in quanto tali non offrono alcuna garanzia né di sicurezza nei dati, né tantomeno di privacy. Ma sono tutti allo stato embrionale, senza applicazioni pratiche di rilievo. Se vuoi aggiornamenti su Sicurezza eMule e P2P inserisci la tua email nel box qui sotto:.

    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell' informativa sulla privacy.

    La tua iscrizione è andata a buon fine. Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi:. Kali Linux è una delle distribuzioni Linux più utilizzate dagli esperti di cybersecurity, ed include numerosi tool per il penetration test. Sicurezza eMule e P2P. Figura 2: PeerGuardian 2. Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi: Anno di nascita Seleziona il tuo anno di nascita Sesso Seleziona il tuo genere Maschile Femminile.

    Titolo di studio Seleziona il tuo titolo di studio Nessuno Licenza elementare Licenza media inferiore Diploma scuola media sup. Diploma di laurea Laurea Specializzazione Dottorato. Android Mobile Developer. Tutti i linguaggi per diventare uno sviluppatore di app per Android.

    Abbiamo raccolto qui alcune di queste leggende, allo scopo di mettervi in guardia su quanto di vero in esse c'è. Esiste dalla notte dei tempi, ed è facile trovare tra i commenti l'invito a scaricarla su eMule. Spesso viene modificato il nome, o integrato in altre guide, ma principalmente troverete sempre questi due punti:. Mettere tutti i files in release è equivalente a tenerli tutti con priorità bassa. Non conta la priorità, ma le differenze di priorità, ed è per questo che la modalità consigliata è quella Automatica, in modo da lasciare ad eMule il compito di gestire in automatico la diffusione e la precedenza dei file in base a quante fonti volta per volta trova online.

    Apriamo una piccola parentesi: il sistema di priorità di eMule permette a un file di avere una "storia" tale per cui la velocità di download da parte degli altri intesa globalmente è sempre uguale.

    E' anche uno dei principali punti di forza di eMule: infatti si consiglia di tenere parecchi files in dowload contemporaneamente in modo da scaricare "10 files in 10 giorni". Certo, non sarà come scaricare un file al giorno, ma sulla lunga distanza, non cambia oggettivamente nulla.

    Per un ulteriore approfondimento sulle velocità di download, consultate qui sotto il punto eMule vs BitTorrent. Tornando alla leggenda, i crediti non sono in nessun modo correlati con la connessione ai servers, la quale dipende esclusivamente dalla raggiungibilità del nostro PC dall'esterno.

    Questo perchè la banda di Upload si satura velocemente la grandissima maggioranza delle ADSL prevede una velocità di upload pari al massimo a un quinto della banda in download , per cui non riusciremo più a contattare le fonti nè a spedire in tempo breve i pacchetti di conferma di avvenuta ricezione per i files da noi richiesti. E' quindi fondamentale usare l'USS o impostare un corretto limite di Upload, come spiegato nella guida dei limiti.

    Essendo il codice di eMule gratuitamente consultabile, sono nate negli anni centinaia di versioni modificate, cosiddette Mod. Di queste alcune sono riconosciute come Mod regolari , in quanto non violano le caratteristiche della versione ufficiale nè la licenza GNU, altre sono andate a formare la categoria delle leech-mod mod-sanguisuga. Spesso nei soliti commenti dei file o sui vari forum, si elogiano le velocità di queste versioni.

    FALSO Per quanto riguarda le Mod regolari, proprio per il fatto che seguono i principi e le specifiche tecniche della versione ufficiale, il loro uso non comporta benefici evidenti in termini di velocità, per cui con una Mod non vedrete la vostra velocità raddoppiare, ma avrete a disposizione solo una serie di opzioni aggiuntive, che contraddistinguono ogni mod rispetto alla versione ufficiale.

    Capita che a volte alcune di queste opzioni vengano successivamente integrate nella versione ufficiale, qualora risultino innovative e utili alla gestione di eMule. Diverso il discorso delle leech-mod, la cui filosofia è totalmente contraria a quella di eMule e del p2p in generale. Le loro caratteristiche principali sono: sistema dei crediti assente, possibilità di avere download ma con upload nullo, richiesta delle fonti in tempi brevissimi, spam attraverso il sistema dei Messaggi e infine il codice ignoto, che spesso è un lasciapassare per virus o malware in generale.

    Quasi tutte le Mod regolari e la versione ufficiale bannano queste versioni cosiddette aggressive, per cui usandole non solo non andrete veloce, ma probabilmente il download scenderà a 0 in breve tempo.

    Ricordate che se nessuno avesse file in condivisione, eMule come oggi lo conosciamo non esisterebbe, per cui evitate assolutamente le leech-mod. FALSO L'utilità dello scambio slot si ha nel solo momento in cui si vuole diffondere un file, meglio se di piccole dimensioni, o comunque nel caso in cui chi ve lo chiede vi restituisca il favore, concedendovi a sua volta lo slot.

    Concedere lo slot a "caso" è controproducente, perchè si accumulano crediti verso una sola persona piuttosto che verso tanti e nel peggiore dei casi si rischia che l'utente "beneficiato" finito di scaricare il file lo tolga dalla condivisione creando un danno a tutti gli altri client interessati a scaricare quel file.

    Sono i due programmi p2p più famosi e diffusi al mondo, e per questo spesso messi a confronto. L'affermazione classica è " BitTorrent è più veloce di eMule!!

    BitTorrent è stato creato per massimizzare la velocità di diffusione di un file, e non utilizza il classico sistema dei crediti di eMule, per cui un file torrent in download tenterà sempre di completarsi occupando il massimo della banda disponibile.

    La differenza principale è nel fine perseguito e nelle modalità di ultizzo, rendendo un confronto fra i due programmi quasi vano. In BitTorrent si da precedenza alla diffusione di un singolo file, mentre in eMule alla condivisione di molti file.

    Come scaricare da eMule più velocemente

    Raramente sentirete di qualcuno che condivide con BitTorrent centinaia di files: non è assolutamente strano invece sentire di qualcuno che condivida files con eMule. Quel che conta in eMule non è scaricare un file velocemente, ma riuscire a trovarlo! Se poi per scaricarlo è necessario aspettare più tempo non importa, alla fine dei conti l'obiettivo è raggiunto: ottenere quello che volevamo. Molti pensano che collegarsi solo alla rete Kad è sinonimo di anonimato, e quindi di maggiore sicurezza.

    Questo potrebbe far pensare che non ci sia un punto centrale di raccolta informazioni, ma la realtà è diversa. Intanto neanche i servers almeno quelli "fidati" raccolgono alcun dato nè salvano nessun log circa le connessioni che ricevono dagli utenti: inoltre, la rete Kad è anch'essa una rete composta da tanti nodi collegati tra loro, su cui transitano tutte le informazioni degli utenti collegati, per cui tutte le informazioni sensibili come l' IP o l'Hash dei file continuano ad essere visibili.

    La verità è che su eMule l'anonimato semplicemente non esiste e mai esisterà, perchè per garantire l'anonimato sarebbe necessario implementare un sistema di cifratura oppure usare un server proxy.

    Il primo sistema comporterebbe un overhead cioè una quantità di banda da riservare a tal compito per il network tale da far decadere notevolmente le prestazioni, mentre l'uso dei server proxy è sconsigliato e in realtà non fattibile, dato che non esiste nessun server proxy in grado di reggere il traffico generato da tutti gli utenti di eMule senza pregiudicarne le prestazioni, a meno di pagare profumatamente un servizio del genere.

    Esistono tuttavia in rete alcuni programmi di p2p simili ad eMule e pensati proprio per garantire l'anonimato, ma tutti hanno ancora grossi limiti e purtroppo molti di questi progetti son morti pochi mesi dopo la loro nascita. Una di questa invitava ad installare la nota mod eMule MorphXT assicurando che avrebbe risolto ogni problema. L'unica contromisura di cui dispongono le mod esattamente come la versione ufficiale, è l' offuscamento del protocollo che tuttavia si è rilevato inefficace di fronte le tecniche avanzate Deep Packet Inspection adottate dai provider per intercettare il traffico p2p.

    Se volete comunque provare ad aggirare il filtraggio l'unica configurazione possibile consiste nell'attivare l'offuscamento e abilitare anche la casellina Permetti solo connessioni offuscate. Purtroppo non esistono altri trucchetti nella configurazione, quindi se non notate miglioramenti allora rassegnatevi o a scaricare nelle ore notturne oppure a cambiare gestore.