Skip to content

ANTIOCHMISSIONASIA.INFO

Condividi i file con i tuoi amici. Blog italiano per studenti in cerca di archivi.

ARTICOLI SCIENTIFICI POLIMI SCARICA


    Il servizio può essere utilizzato da: utenti istituzionali Polimi in possesso di codice persona e password. tutti gli indirizzi della rete di Ateneo, indipendentemente. Il servizio Proxy di Ateneo permette di accedere da remoto a risorse elettroniche bibliografiche in abbonamento. Può essere utilizzato dagli utenti interni in. Magazine Alumni Polimi La rivista degli architetti, designer, ingegneri del Politecnico di Milano 96 da antiochmissionasia.info creare valore culturale e scientifico, e proiettata in un'instancabile sforzo di innovazione. Nel momento in cui scriviamo questo articolo la sonda BepiColombo si trova a 42,4. Indice articoli PoliMi modalità ammissione TOL ingegneria, 88 kB Scarica questo file (Orientamento in rete Comunicazione alle scuole a s. Potrai partecipare a tutti i Workshop e i Webinar, scaricare tutti i rapporti e i Business Case, consultare gli atti e i video dei convegni e approfondire i temi di tuo.

    Nome: articoli scientifici polimi
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:27.42 Megabytes

    Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità su Convegni, Workshop e Rapporti degli Osservatori. JavaScript sembra essere disabilitato nel tuo browser. Devi abilitare JavaScript nel tuo browser per utlizzare le funzioni di questo sito. Innovazione Digitale 40 Osservatori con ricerche sui temi chiave della Digital Innovation.

    Multicanalità oggi: Spazio integrato, customer journey differenziati. L'eCommerce B2c: il motore di crescita e innovazione del Retail! Elementi legali dei contratti informatici: progetti, servizi, outsourcing e agile.

    Ma questo è solo un assaggio. Finalmente riuscirete a cliccare su Start alla ricerca del vostro fedele Firefox ma non lo troverete, terrorizzati fareta passare di nuovo la lista, ma c'è soltanto il terribile Internet Explorer 1. Ormai disperati cliccate sulla maledetta "e" e dopo aver fornito matricola, password e un tributo di sangue potrete finalmente accedere alla rete maligna conosciuta come web.

    Il caldo è soffocante, la disperazione ormai si fa sentire, volete uscire, un pensiero vi tormenta: alla fine dovevate solo scaricare dalla mail un semplice allegato, dove ho sbagliato nella mia vita?

    Prendete la vostra chiavetta usb e la inserite in una porta usb frontale, frontale?

    Un dubbio atroce vi assale, troppo semplice, perché non le hanno messe solo di dietro? Troppo tardi, la vostra chiavetta è ormai perduta. Infatti inserendola vi siete caricati Ctfmon e qualsiasi altro virus per chiavette che esiste sulla faccia della terra. Il riconoscimento della fine della sessione naturalmente funziona sempre alla perfezione Per mandare in esilio gli studenti dall'amata piazza Leonardo o dalla familiare Lambrate il magnifico ha pensato alla costruzione delle terribili aule GR.

    Per raggiungerle la prima volta l'amico ti consiglia di prendere la metro e scendere a Loreto, è impossibile sbagliare. Ma è qui lo sbaglio Le Aule GR sono come i bagni, ogni volta spostano la loro collocazione geografica, è impossibile trovarle senza perdersi.

    Asi-Polimi, firmato accordo di collaborazione per 15 anni

    L'allontanamento forzato dal mondo civilizzato è reso più duro dalla mancanza di ogni tipo di connettività verso il mondo esterno, per impedire ogni minimo svago agli studenti.

    Inoltre sono le uniche aule universitarie in cui gli studenti sono talmente lontani dai professori che la loro voce appare solo un flebile sussurro. Nei sotterranei di queste aule si svolge uno dei riti più duri per un aspirante ingegnere, il laboratorio di Fisica Il povero aspirante mentre scende le scale carico di aspettative che porta al sotterraneo non sa che niente sarà più come prima..

    La tortura ormai è cominciata, 4 ore in un aula lunghissima e affollata, è entrato con il sole Ma tu, che per colpa della collocazione geografica sei arrivato in ritardo Pensate anche voi che un premio Nobel meriti una aula di tutto rispetto? Bene, vi sbagliate. Al Poli pur di mantenere l'aula nel suo splendore ehm Inutile dire che più che un tributo quell'aula è causa di innumerevoli rivoltamenti nella tomba del buon Natta, vittima delle più disparate maledizioni degli studenti.

    Essendo un reperto archeologico che gli esperti datano in un epoca remota ma vicina a quella delle costruzioni delle prime piramidi e della famigerata aula N02, l'aula Natta presenta diverse similitudini, tra le quali spicca l'ergonomia dei banchi.

    È degna di nota anche la lavagna di questa fantastica aula. Presenta una strana suddivisione in blocchi e un'incredibile ostentazione di grandezza che si manifesta con un incredibile slancio verso il cielo. L'effetto scenico ottenuto è gradevole, peccato che anche i professori più volenterosi siano impossibilitati a tenere le loro lezioni alla lavagna. L'utilizzo della lavagna consiste in una gioco simile al cubo di rubik Quest'aula inoltre nasconde un nonsoché di misterioso.

    Infatti come molti avranno notato accanto all'aula, in una delle innumerevoli vie che portano verso l'uscita è situato il famoso ufficio "oggetti smarriti", che dovrebbe essere l'ufficio dove vengono riportati gli oggetti ritrovati, ma dove probabilmente cercano di smarrire di tutto e di più.

    In relazione:FINSON SCARICARE

    Chi di voi ha mai ritrovato un qualcosa che aveva perso? Si narra inoltre che l'ufficio è stato appositamente situato, in quanto i maggiori ritrovamenti avvengono proprio in quell'aula. Si parla infatti strani esseri forse creati dai vari esperimenti del Nobel a quale questa aula è intitolata che pare abbiano proprio la funzione di ripulitori dell'aula Situate al di sotto del piano stradale vi sono un numero imprecisato di cunicoli, laboratori, aule nascoste, aule fantasma senza sigla difatti chi ha lezioni qui spesso viene bocciato o dato per disperso anche se le non-aule non si trovano solo in questo luogo , uffici, porte allarmate o non allarmate a turni casuali, montacarichi, celle e celette di detenzione.

    Qui vi si trovano oltre ad alcune aule per lezioni sfigate non riscaldate da nulla se non dalla nuda roccia e gli scarichi dei wc a vista, alcuni laboratori per laureandi e dottorandi da punire che lavorano in condizioni igieniche difficilmente immaginabili tra gas nervini, ratti, pozze per l'allevamento di zanzare milanesi, tigri, tsetse, e milanesi mutate forse dal numero e tipo sconosciuto di agenti chimici reperibili nell'aria , muffe, bestemmie, rumori assurdi e continui, buio, umidità da foresta pluviale, cavi elettrici come liane, tubi ad altezza fronte mal rivestiti di fibre di amianto e ovviamente i sopracitati agenti chimici.

    In uno dei corridoi principali quasi sempre allagato si sconsigliano infradito a causa delle numerose amputazioni per setticemia si trova una fontanella di acqua distillata e perfino un dispensatore libero e gratuito di ghiaccio.

    Si narra che da qualche parte possa trovarsi il sacro sarcofago del compianto Natta. Si trova anche una zona purgatorio o intermedia che pur trovandosi vicino ai luoghi descritti è illuminata da luce artificiale presenta banchi per studio libero o relax macchinette per il cibo e addirittura un forno a microonde integro e funzionante liberamente utilizzabile da tutti gli studenti del poli che ne conoscono l'ubicazione.

    Vi si trova anche l'OFFICINA dove degli elfi magici e bestemmiosi vi aiuteranno con macchinari vari tipo seghe circolari o compressori nelle vostre peripezie, peculiarità dell'officina è che ospita il serbatoio di azoto liquido che spunta all'esterno del famoso edificio Natta facilmente individuabile. Vi si trovano persone con un cranio enorme e pieno di gas sotto pressione.

    Si narra che vi si trovi il piano "rubato" dal pipartimento di matematica e che qui prenda il nome di "ammezzato". In realtà essendo il dipartimento degli ingegneri strutturali è frutto di un errore di calcolo che ha prodotto un piano in più inatteso. Si narra che sia solo un "traccobetto" per matricole in cerca di assistenza. Unico edificio del poli dove la moquette non è di muschio naturale In essa è possibile acquistare dispense e fare fotocopie a prezzi folli, ammesso che qualche membro della setta abbia voglia di darvi retta.

    Se avete infatti bisogno di qualcosa, portatevi un cubo di Rubik o l'Orlando Furioso per ingannare il tempo. Quando poi sarete finalmente riusciti ad attirare l'attenzione di un ciellino, la cui reattività è pari a quella di un bradipo morto, e vi avrà servito, egli vi porrà la fatidica domanda: "Hai la tessera?

    E se la risposta è no, le peggiori maledizioni ti assaliranno. Il violino è il segno che un altro militante è caduto sotto il fuoco nemico.

    Dopo anni e anni passati al Politecnico lo studente medio pensa di conoscerlo ormai come le sue tasche. Si sbaglia.

    L'università conosciuta è solo una piccola parte, tutto il resto è la zona oscura. Una rete intricatissima di cunicoli, corridoi, porte allarmate, ascensori con chiavi e aperture laterali, piani inesistenti, ecc. Le sopracitate Grotte Natta sono solo un'esempio.

    Si hanno poche informazioni su questi luoghi poiché pochi li hanno visti e ne sono usciti per raccontarli. Cazzo siamo al Poli o in Burundi? Si vocifera che alcuni operai vaghino ancora li dai tempi della costruzione È possibile dimostrare come la funzione a variabili reali "distanza casa tua - altro punto di Milano" assuma sempre un massimo quando "altro punto di Milano" e "Bovisa" coincidono: ovvero la Bovisa è il punto più lontano da ogni punto di Milano.

    Ne consegue che anche se affitti casa in Bovisa, il lager di Politecnico-Bovisa è comunque il punto più distante da casa tua a Milano. Edificio ultramoderno enorme, si ritiene contenga numerose aule segrete.

    Si ritiene che gli incavi siano stati riempiti da tutti gli studenti ritenuti immeritevoli di stare al politecnico. La particolarità di questo edificio è la scala mobile a riconoscimento di matricola: il funzionamento è garantito solamente a studenti con media superiore al numero di iscritti del politecnico stesso.

    Se l'utente soddisfa questa condizione viene immediatamente proiettato nel polieden, luogo mitologico in grado di donare la vita eterna frequentato da fauni inneggianti alla risoluzione delle equazioni di Navier-Stokes e professori di analisi A in pensione.

    Pare che Isaac Newton sia stato visto valicare questa soglia in svariate occasioni. Le aule CS sono l'equivalente delle aule cidici, solo che si trovano da un'altra parte. Qui in un marasma di computer, potrete trovare i cosiddetti "Testimoni di Mac" che elogiano i loro Mac Pro che scaldano come una stufa elettrica da Watt. Per accedere alle aule CS dovrete fare uno sforzo immane mentre aspettate l'ascensore che non arriverà mai o che, in caso arrivi in tempo per non farvi perdere la lezione, salirà fino al piano più lontano da quello dove dovete recarvi, per poi scendere al piano -5 dove nessuno l'ha chiamato, per poi risalire al 4 emettendo strani suoni che sembrano provenire dall'oltretomba, per poi approdare finalmente al piano scelto da voi.

    A questo punto il dramma peggiore sarà trovare il foglio di immatricolazione al politecnico, eh già, mica spererete di avere il badge che non vi è mai arrivato a casa, soprattutto se siete matricole.

    In alternativa, sciogliere del lassativo nella tazzina di caffè del guardiano dei tornelli. Nelle aule CS ci sono migliaia di computer, proprio per questo motivo qui avrete la possibilità di usare in tutte le sue funzionalità il Vostro notebook.

    Si, il vostro, che vi sarete portati da casa. È il quartier generale da dove gli ingegneri ogni anno tentano di compiere il tradizionale evento del "ratto delle designer", in cui una simpatica folla di ingegneri pelati e gobbi, tentano di rapire tutte le donne fighe di design e architettura vista la scarsità di tale genere nelle aule di ingegneria , avvantaggiati dalla vicinanza.

    Risorse elettroniche

    Secondo alcune voci fondate, sembra che vi sia nascosto il laboratorio segreto del dottor Scotti. È anche sede del fantomatico "inculatore di impresa" vedere per credere. Da notare come in alcuni ascensori non esista il primo piano benché l'edificio ne sia fornito ben di tre: molti ricercatori stanno tentando di trovare la soluzione nel campo dei numeri complessi. In realtà queste aule non esistono, e non si sa perché l'autore dell'articolo le abbia incluse. L'aula 0. È solo un'allucinazione collettiva.

    Nascosta al mondo , si ritenga sia una porta d'accesso a un buco nero creato dal dottor Scotti mischiando qualche esplosivo naturalmente a base d'azoto e ali di pipistrello. Nuovissimo complesso di aule stramoderne, aperto nel per ospitare gli ingegneri gestionali e ingegneria della figa a causa della mancanza di spazio nella sede di Leonardo e dell'antipatia che tutti hanno nei loro confronti. Inoltre grazie alla pacata e rivoluzionaria politica energetica dei gestionali all'interno della sede, d'inverno è possibile che delle piccole palme nane spuntino dai pavimenti, mentre d'estate non è raro vedere pinguini aggirarsi nella caratteristica tundra adornata di muschi e licheni che spontaneamente cresce sui muri esposti a sud.

    Da segnalare, nei bagni femminili, specchi illuminati degni dei migliori camerini di Hollowood. Le aule studio sono sterminate e il parquet è di mogano intarsiato, in compenso i tavoli e le sedie sembrano quelli di un asilo a causa del serio e poco colorato design e sembrano essere disposti in modo da occupare il massimo spazio e accogliere il minor numero possibile di studenti allo stesso tempo li avranno progettati dei designer, e disposti i gestionali.

    A riprova dell'innovatività della sede, il Politecnico ha deciso di donare agli studenti una fantastica "biblioteca fantasma", un rudere la cui costruzione è iniziata nel ed è finita pochi mesi dopo a causa di gas nocivi fuoriusciti dal terreno che hanno messo a dura prova la salute dei muratori del cantiere.

    Da qualche anno questa struttura, corredata da bellissimi ponteggi e da una giallissima gru, arricchisce il grigio panorama della Bovisa, donando a tutti i ragazzi un'ottima alternativa al simpatico gasometro da sempre simbolo di questo territori abbandonato da Dio ma non dagli zingari.

    Con questa manovra gli ingegneri gestionali, già antipatici nella sede di Leonardo, si sono già inimicati la lobby segreta della facoltà di Ingegneria Industriale, ancora relegata a fare lezione nelle grigie aule CS ed LM.

    Tuttavia, negli ultimi anni le aule sono state aperte anche agli industriali, i quali hanno approfittato della cosa per esprimere il proprio disappunto. Sui banchi delle aule BL è presente una densità di insulti ai gestionali pari solo a quella della materia in un buco nero. Famoso il sillogismo aristotelico presente nella BL. Suggerimento: Gestionale Maiale. I bagni del politecnico godono della proprietà di non essere trovati se non quando non ti servono.

    Innovazione nel retail, il 7 febbraio al Polimi la ricerca dell’Osservatorio

    Per trovarli devi aver preso almeno un log Si vocifera che una volta entrati si possano trovare i mitologici asciugamani elettronici Fumagalli, famosi per funzionare soltanto durante ricorrenze quali capodanno celtico oppure dopo riti sacrificali di più di 3 ore. Un agglomerato di vecchi edifici uniti dall'opera di sfondamento muri degli ingegneri edili.

    Nei tre piani dedicati alle aule si possono notare porte murate o finestre con le sbarre , parapetti che si affacciano non a scale ma a pericolosissimi muri di cartongesso e infine interi piani murati a metà fra un piano e l'altro, la cui soletta fantasma è visibile dalle scale. Al piano di sopra infine nessuno sa veramente che numero sia si dice risiedano le aule dei professori , dove oscuri riti hanno luogo secondo concentrazioni chimiche ben precise.

    Queste e altre stranezze hanno portato molti ingegneri della produzione industriale diminutivo di ingegneri produttori di cazzate in quantità industriale a pensare che questa sede del Poli sia in realtà Hogwarts. Le lezioni in questa sede hanno la fortuna di essere allietate dalle gioiose grida di bambini che giocano a calcio a tutte le ore del giorno nel campo dell'edificio adiacente, e le caratteristiche architettoniche dell'edificio invidiate persino dal teatro Alla Scala permettono di sentire anche d'inverno e con le finestre chiuse le allegre voci dei fanciulli come se fossero davanti a voi.

    Un grosso rettangolo di cemento armato alto 70 metri, che ospita aule moderne e all'avanguardia [ buona questa!

    Queste cose ci sono anche nelle altre sedi? Ah, dimenticavo, questo edificio è dotato di ben due macchinette , progettate dal rettore stesso, in grado di conferire resto queste non le avete, eh? La sede dei laboratori pieni di strane macchine e aggeggi infernali. Una volta una classe di ingegneri meccanici è stata lasciata ivi incustodita da un esercitatore in preda ai suoi bisogni per qualche minuto.

    Si narra che al suo ritorno, l'esercitatore abbia trovato gli studenti intenti a sottoporre i propri strumenti di misura a prove di trazione , prove di durezza wickers e Bninell , prove di resilienza e prove di resistenza alle alte temperature.

    Per celebrare il grande evento è stato organizzato un fotonico LAN party nell'aula computer nuova di pacca. I pochi eletti che hanno potuto prender parte al mirabile evento hanno raccontato:.

    All'inizio fu costruito per diventarne la sede del Teletubbies Fun Club, poi la leggenda narra che fu conquistato dai Testimoni di Genova, i quali lo consegnarono all'amministrazione del Politecnico di Milano in cambio di un paio di Vangeli nuovi di zecca. Si dice che arrivando all'ultimo piano si possa vedere Dio. La sede nasce dall'iniziativa "palazzi di carta" promossa negli anni 60 del XIII secolo dal Gruppo Ligresti, noto per la sua integrità morale.

    Altro motivo d'orgoglio per il progettista è l'ascensore, il cui prototipo si suppone venisse usato fin dai tempi di Traiano, anche se alcuni storici ipotizzano ci sia lo zampino degli antichi Egizi Il denaro rimanente viene utilizzato per procurarsi i distributori di bevande e merende biologiche [ risata necessaria ] , decidendo di risparmiare ad esempio sull'impermeabilizzazione del tetto, requisito trascurabile considerando che ci troviamo nel Deserto Comasco e qui non piovono mai più di 5 mm di media a settimana.

    Le infiltrazioni hanno due curiose conseguenze sulle aule dell'ultimo piano: la prima è la formazione di pozze d'acqua talmente grandi che Giampiero Galeazzi e Giuliano Ferrara potrebbero tranquillamente lavarsi insieme dentro di esse, la seconda è la formazione di alcune macchie sulle pareti, c'è chi dice che si tratti di muffa, ma i poliricercatori sostengono si tratti di una nuova forma di vita allo stato iniziale.

    A seguito di tale affermazione il WWF è intervenuto dichiarandola specie protetta, quindi non solo non si possono rimuovere e comunque coprirle con vernice a quanto pare comporterebbe la diffusione di emorroidi in tutto il Nord Italia, secondo il parere degli inservienti ma una delle macchie si è evoluta talmente velocemente da essersi laureata in Ingegneria Gestionale prima di tanti suoi colleghi. Come in ogni università che si rispetti, il centro del potere risiede nella Segreteria Studenti, un ente benefico senza scopo di lucro, il cui orario lavorativo consiste in una mezz'ora tra le 9.

    Al suo interno ci lavorano esperti nel campo delle comunicazioni, assolutamente fenomenali nel far sentire il povero studentello sfigato a proprio agio, grazie all'utilizzo di espressioni facciali del tipo "ma come, sei ancora qui?!?

    Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More information. From Nonciclopedia. Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libertina. Voce principale: Politecnico di Milano Il Grandissimo e Glorioso [ citazione necessaria ] Politecnico di Milano è un'associazione a delinquere estesa su gran parte del territorio nord italiano e conta un gran numero di edifici e luoghi caratteristici. Albo pretorio.

    Accesso docenti. Accesso Famiglie. Fiera Didacta 10 Ott, Regie Positive 09 Ott, Palazzo dei Papi Viterbo dal 23 Novembre al 16 Febbraio Giornata nazionale del dono 03 Ott, Gli studenti del liceo Ruffini fanno la differenza: portano a scuola un dono per chi….

    Diversi e Uguali 02 Ott, Protezione Civile 02 Ott, Iniziative ed attività nelle scuole nella settimana…. PretenDiamo la legalità 28 Set, Progetto della Polizia di Stato. Educazione ambientale 25 Set, Educazione ambientale, alla sostenibilità, al patrimonio…. La Notte Europea dei Ricercatori 21 Set, Le onde gravitazionali.

    Festival della scienza 21 Set, Fotogallery Esperimenti in Cortile. Il Ruffini c'è!