Skip to content

ANTIOCHMISSIONASIA.INFO

Condividi i file con i tuoi amici. Blog italiano per studenti in cerca di archivi.

SCARICA DIARREA OGNI MATTINA


    Contents
  1. 09/02/14 - Diarrea mattutina - L'esperto risponde
  2. Diarrea nel cane, cosa c’è da sapere per non preoccuparsi
  3. Feci molli al mattino
  4. Diarrea mattutina: cause, trattamento e prevenzione

La diarrea al mattino si verifica prima o dopo la colazione? Non vorrei adesso ricominciare ogni mattina a fare scariche e accorgermi che il. Diarrea cronica: quando lo stimolo alla defecazione bussa alla porta 3 o più volte al giorno, protraendosi per settimane. Studio e analisi delle cause principali. La diarrea funzionale è un disturbo che provoca l'emissione di feci liquidi o informi, diarrea funzionale si presentano sotto forma di scariche mattutine oppure. In pratica tutte le mattine espello feci molli (non diarrea ma feci non Come già detto accade solo al mattino e quando finalmente riesco a. La diarrea è un disturbo dell'intestino che si manifesta con scariche frequenti (più In questi casi il sintomo di diarrea accompagna ogni pasto.

Nome: diarrea ogni mattina
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file:65.41 MB

Diarrea tutte le mattine, poi tutto ok! Grim E' la prima volta che partecipo ad un forum e sinceramente sono solo un paio di giorni che ho cominciato a guardare in internet se qualcuno aveva disturbi simili ai miei In buona sostanza sono un po' di anni che convivo con il fatto che tutte le mattine "soffro" di diarrea. Dovendo fare 1 ora d'auto per andare al lavoro sono costretto ad alzarmi quasi 2 ore prima della partenza per essere sicuro di non dover far sosta in un autogrill.

Ogni tanto prendo Dissenten o Imodium ma non posso di certo vivere prendendo sempre questi medicinali. Ho pensato che possa essere dovuto al fatto che, sapendo di poter avere il bagno a disposizione, il mio sistema nervoso reagisce diversamente a livello intestinale ma Andando in altri stati esteri e viagggiando per il mondo il mio intestino si comporta molto meglio e molto raramente ho queste fitte la mattina.

La diarrea in forma acuta è un problema comune che di solito dura per uno-due giorni per poi risolversi da sola, senza particolari trattamenti specifici.

Nel caso in cui il disturbo si ripresenti frequentemente nel corso della settimana, la diarrea si definisce ricorrente. Gli attacchi acuti di solito sono causati da batteri, virus, parassiti o infezioni, mentre disturbi cronici sono di solito legati a disturbi funzionali come la sindrome del colon irritabile o altre malattie infiammatorie intestinali.

Nei bambini sono particolarmente attivi il rotavirus e l'adenovirus. Questo zucchero presente nel latte e latticini è tra gli elementi più implicati in questo disturbo, è usato come eccipiente in molti farmaci e, nei pazienti fortemente intolleranti, minime quantità di questo zucchero possono causare diarrea.

I parassiti che causano la diarrea comprendono: Giardia Lamblia, Entameba Histolytica e Cryptosporidium. Reazione ai farmaci: Antibiotici, farmaci per abbassare la pressione arteriosa, chemioterapici ed antiacidi contenenti magnesio possono provocare diarrea.

Secondo lo studio " Drug-induced diarrhoea ", tra i farmaci in commercio, oltre erano implicati nell'insorgenza di diarrea che, in questo caso, viene definita iatrogena.

09/02/14 - Diarrea mattutina - L'esperto risponde

Tra i farmaci più comunemente utilizzati e responsabili di questo disturbo ci sono gli antibiotici, specie se a largo spettro. Queste molecole, impiegate per le infezioni batteriche, distruggono anche batteri della flora microbica dell'intestino crasso, aumentando le probabilità che proliferino microorganismi patogeni responsabili di diarrea.

In che alimenti si trovano? Alcuni farmaci per dimagrire, come l'acarbosio, riducono l'assorbimento dei carboidrati e dei grassi alimentari provocando diarrea. Anche dei farmaci impiegati in cardiologia possono causare diarrea. In particolare sono da considerare gli antipertensivi Ace-inibitori quinalopril e beta bloccanti propranololo. Tra i farmaci attivi a livello del sistema nervoso centrale che causano la diarrea ci sono ansiolitici benzodiazepine come alprazolam , antidepressivi fluoxetina.

Alterazione della flora intestinale: Non solo i farmaci, ma anche situazioni di particolare stress, preoccupazione, ansia, possono alterare la flora intestinale, causando diarrea. In questo caso si tratta di una pseudo-diarrea parossistica, che si presentano con episodi sporadici. Postumi di interventi chirurgici. Alcune persone sviluppano diarrea dopo un intervento chirurgico allo stomaco o a seguito della rimozione della cistifellea. Fanno parte di questo gruppo, i virus influenzali o parainfluenzali come la cosiddetta influenza intestinale.

I principali alimenti a rischio sono: molluschi, uova, carne cruda o poco cotta, verdura e frutta lavate con acqua contaminata, latticini non pastorizzati, bibite con ghiaccio.

Sono sempre da considerare con attenzione i segni di disidratazione. In pratica, il corpo viene privato di molti fluidi e questa mancanza non gli permette più di funzionare correttamente.

La disidratazione è particolarmente pericolosa nei bambini e negli anziani e deve essere trattata tempestivamente per evitare gravi problemi di salute. Diarrea o dissenteria I due termini, spesso usati come se fossero sinonimi, si riferiscono in realtà a due condizioni diverse. Semplificando, in assenza di sangue non è corretto parlare di dissenteria e quindi i due termini non vanno considerati sinonimi.

Classificazione La prima cosa da fare per capire il tipo di problema è controllare la frequenza delle scariche. La forma acuta è comunemente causata da agenti infettivi principalmente virus e batteri , tossinfettivi tossine conseguenti a un patogeno o iatrogeni causato da farmaci o terapie mediche e meno frequentemente da infestazioni, allergie, terapie radianti, riacutizzazioni di patologie croniche intestinali.

In genere la diarrea si autolimita. Tuttavia, nel caso di sintomi rilevanti è necessario consultare un medico. È possibile definire il disturbo in base ai diversi meccanismi fisiopatologici che lo sostengono.

Si possono quindi individuare quattro tipi di diarrea: Osmotica. Quando nel lume intestinale sono presenti sostanze non assorbibili che, per un meccanismo osmotico, richiamano liquidi, cioè acqua, si determina un aumento della quantità di feci, con una diminuzione della loro consistenza. Gli elementi che richiamano liquidi sono di solito alimenti della dieta non digeriti o mal assorbiti. In alcuni casi questi elementi sono componenti di farmaci.

Generalmente, questo tipo di diarrea si arresta con il digiuno. Causata da infezioni gastroenteriti oppure intossicazioni alimentari, si caratterizza per una aumentata secrezione di liquidi ed elettroliti da parte della mucosa enterica. Questo tipo di diarrea, a differenza di quella osmotica, persiste anche con il digiuno. Ma loro efficacia per il ripristino della flora batterica intestinale non è ancora accertata ed è soggetta a discussioni da parte degli specialisti.

Diarrea nel cane, cosa c’è da sapere per non preoccuparsi

È più salutare invece abituare i bambini fin da piccoli a mangiare regolarmente lo yogurt naturalmente ricco di fermenti lattici. La stitichezza All'inverso della diarrea ecco la stipsi, più comunemente nota come stitichezza.

I lattanti ne soffrono raramente. Per alcuni piccoli è del tutto normale, per esempio, evacuare le feci ogni due giorni. Un rimedio molto diffuso è quello della stimolazione rettale con termometri o bastoncini ovattati cosparsi di olio di vaselina. Questo procedimento va attuato con precauzione e non deve essere prolungato nel tempo.

Feci molli al mattino

Da evitare l'uso di lassativi che possono essere pericolosi e dare dolori di pancia. Per i bambini più grandi le cause della stitichezza sono dovuti a problemi dietetici associati talvolta a fattori psicologici.

Un'alimentazione ricca in fibre vegetali verdura, frutta con la buccia e l'assunzione regolare di acqua e liquidi sono largamente sufficienti a ristabilire l'equilibrio intestinale. Importante anche cercare di regolarizzare il ritmo delle sedute al bagno quando il bimbo ha un più tempo e senza fargli subire l'eventuale ansia dei genitori.

Il vomito Il vomito non è una malattia. Come tutti i sintomi va analizzato in funzione dell'età del bambino e della frequenza e del modo in cui si presenta. Molto spesso gli episodi di vomito sono isolati e se associati alla diarrea e alla febbre, probabilmente legati a qualche infezione che guarisce spontaneamente.

In questi casi il bimbo va alimentato soprattutto con cibi semi-liquidi preferibilmente non caldi e in dosi poco abbondanti. Il vomito ricorrente colpisce soprattutto i bambini tra i 2 e gli 8 anni.

In genere si manifesta per alcune ore durante giorni di seguito per poi fermarsi e ricominciare qualche tempo dopo. Il modo migliore per curarlo è quello di far ingerire al piccolo, il più spesso possibile e a piccoli sorsi, dei liquidi che contengano zucchero e sali minerali. Molte mamme conoscono l'effetto benefico di qualche cucchiaino di una nota bevanda alla cola che opportunamente sgasata si rivela molto efficace. I metodi di diagnosi sono: Completo controllo del medico.

Diarrea mattutina: cause, trattamento e prevenzione

Gli esami del sangue, tra cui esami del sangue per la celiachia. Le opzioni di trattamento possono comprendere: Un aumento modesto di fibre alimentari.

Una riduzione o eliminazione di alimenti produttori di gas, come fagioli e cavoli. Una riduzione o eliminazione di latticini, se si è intolleranti al lattosio.

Uno dei loro effetti collaterali più comuni, la stitichezza, possono anche alleviare la diarrea. Farmaci antispastici, che possono alleviare i crampi come Mebeverine, belladonna, scopolamina e le capsule di olio alla menta piperita.