Skip to content

ANTIOCHMISSIONASIA.INFO

Condividi i file con i tuoi amici. Blog italiano per studenti in cerca di archivi.

SCARICA GLUCIDICA


    Esempio di Dieta Chetogenica per il BodyBulding: sette menù giornalieri da KCal con un giorno di ricarica. Per quanto riguarda l'allenamento, nei tre giorni di “scarica” occorre frazionare l' allenamento in maniera da allenare l'intero corpo almeno due. Effetti della dieta glucidica. Scarica l'articolo. Rimane controversa l'efficacia della dieta povera di grassi, ma con carboidrati ad libitum, nel ridurre i grassi ed il. La supercompensazione del glicogeno, nota anche come scarica e ricarica del glicogeno muscolare, è una procedura di breve durata che combina un. 1 Metabolismo glucidico ed energetico. Il sistema nervoso richiede un elevato e continuo metabolismo energetico. Pur costituendo solo il 2,% della massa.

    Nome: glucidica
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:34.83 Megabytes

    SCARICA GLUCIDICA

    Tra gli ultra 75enni ne è affetta una persona su 5 e nelle fasce di età fino ai 74 anni, gli uomini risultano più colpiti: sono queste le ultime stime sui diabetici in Italia.

    Una malattia che è in continua crescita: secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità i diabetici nel mondo, oggi più di milioni, sono destinati a raddoppiare entro il Cosa posso e non posso portare a tavola? Se ne riconoscono diverse forme: il diabete insulino-dipendente o di tipo 1 le cellule beta del pancreas che producono insulina sono distrutte completamente da un processo di auto-immunità , il diabete non insulino-dipendente o di tipo 2 la produzione di insulina da parte delle cellule beta è presente ma è inadeguata al fabbisogno, aumentato a causa del sovrappeso , il diabete secondario a malattie pancreatiche anche le beta cellule sono coinvolte dal processo patologico , ad alterazioni ormonali, indotto da farmaci o sostanze chimiche e ad anomalie dei recettori insulinici e il diabete mellito gestazionale, che insorge nella donna in dolce attesa.

    Le principali fonti di proteine vegetali La dieta ideale per il diabete non è complessa o restrittiva. I frutti interi ci difendono dal diabete Ecco la dieta che ci difende dal diabete di tipo 1 È importante fare attenzione a rispettare le porzioni consigliate : anche i cibi sani, in quantità troppo abbondanti, possono far aumentare di peso.

    Gli esperti raccomandano infatti di non saltare mai la colazione.

    Annulla Scaricare. La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore.

    Copiare nel buffer di scambio. Presentazione sul tema: "Metabolismo glucidico ed energetico"— Transcript della presentazione:. Scaricare ppt "Metabolismo glucidico ed energetico". Sul progetto SlidePlayer Condizioni di utilizzo. Feed-back Privacy Policy Feed-back. Uno dei segreti del pluricampione Lee Haney, come ci ha confidato nel suo recente soggiorno in Italia, è stato proprio il suo approccio scientifico alla gara con il metodo della ricarica.

    RICARICA DEI CARBOIDRATI – Dr. MASSIMO SPATTINI

    Ma vediamo ora nei dettagli come è bene comportarsi per la ricarica nel contesto del bodybuilding. In pratica fate almeno 20 set di 20 ripetizioni per gruppo: si dovrà cioè intraprendere una quantità di lavoro superiore a quella cui si è abituati, per ottenere una supercompensazione.

    In questo particolare periodo è meglio non allenare gli addominali, per non favorirne una ricarica col risultato di ingrossare la vita. Ma quanti carboidrati occorre mangiare per una ricarica ottimale? Occorre aggiungere poi quelli necessari per il metabolismo basale e per un minimo di movimenti, cioè grosso modo altre calorie al giorno.

    Alle calorie dei carboidrati aggiungeremo quelle delle proteine, 1 gr per chilo di peso: una quota maggiore in questa fase non è certo necessaria il soggetto non si allena e la massa muscolare ormai è quella che è , ed ogni eventuale eccesso sarà trasformato in grasso.

    Naturalmente non bisognerà assolutamente limitarsi dal bere durante i giorni di scarica, in quanto si rischierebbe di disidratarsi per la sudorazione causata dai severi allenamenti e per il naturale effetto diuretico di una dieta poveri di carboidrati. In realtà una risposta precisa a queste domande esiste, ma solo grazie ad una attenta analisi della fisiologia umana.

    Ed è stato con molto piacere che ho appreso dal nostro amico Lee come questo approccio scientifico è da anni usato anche in California almeno dai campioni.

    Carb Cycling: come applicarla

    La struttura della chitina è simile, ha delle catene laterali che contengono azoto , aumentandone la forza. Si trova negli esoscheletri degli artropodi e nelle pareti cellulari di alcuni funghi. I carboidrati forniscono 3,75 kcal per grammo, le proteine 4 kcal per grammo, mentre i grassi forniscono 9 kcal per grammo.

    Allo stesso modo, negli esseri umani, solo alcuni carboidrati possono fornire energia, tra questi ci sono molti monosaccaridi e alcuni disaccaridi. Anche altri tipi di carboidrati possono essere digeriti, ma solo grazie all'aiuto dei batteri intestinali. I ruminanti e le termiti possono addirittura digerire la cellulosa , che non è digeribile dagli altri organismi. I carboidrati complessi non assimilabili dall'uomo, come ad esempio la cellulosa, l' emicellulosa e la pectina , sono un'importante componente della fibra alimentare.

    La maggior parte di questi cibi sono ricchi di amido. L' indice glicemico e il carico glicemico sono dei concetti sviluppati per analizzare il comportamento del cibo durante la digestione.

    Questi classificano cibi ricchi di carboidrati in base alla velocità del loro effetto sul livello di glucosio nel sangue. L' indice insulinico è una classificazione simile, più recente, che classifica il cibo in base al suo effetto sui livelli di insulina nel sangue , causato dai vari macronutrienti, soprattutto dai carboidrati e da alcuni amminoacidi presenti nel cibo.

    Supercompensazione del glicogeno (ricarica del glicogeno)

    L'indice glicemico è una misura di quanto velocemente i carboidrati del cibo vengono assorbiti, mentre il carico glicemico è la misura che determina l'impatto di una data quantità di glucidi presenti in un pasto. Le principali vie metaboliche dei monosaccaridi sono:. Gli oligosaccaridi e i polisaccaridi sono prima scissi in monosaccaridi da enzimi detti " glicosidasi " per poi essere catabolizzati singolarmente.

    In alcuni casi, come per la cellulosa , il legame glicosidico è particolarmente difficile da scindere e pertanto sono necessari enzimi specifici in questo caso la cellulasi senza i quali è impossibile catabolizzare tali zuccheri.

    Pur esistendo prevalentemente in forma emiacetalica ciclica, i glucidi sono in equilibrio con la loro forma a catena aperta. Una applicazione di questa reazione consiste nella sintesi del dolcificante sorbitolo , ottenuto dalla riduzione del D-glucosio:. La funzione aldeidica è anche soggetta a ossidazione , per esempio con bromo, formando i composti noti come acidi aldonici.

    Utilizzando condizioni ossidative più drastiche, per esempio impiegando acido nitrico , è possibile ossidare anche il gruppo -CH 2 OH terminale, producendo gli acidi aldarici.

    Acidi aldonici e aldarici tendono a esistere principalmente sotto forma di lattoni. Infine è possibile che si verifichi solamente l'ossidazione del gruppo -CH 2 OH terminale con il gruppo -CHO che resta inalterato, producendo gli acidi uronici. La formazione di questo genere di composti avviene prevalentemente per via biochimica per azione di enzimi , dato che con i reattivi chimici risulta favorita l'ossidazione del gruppo aldeidico. Un esempio di acido uronico è rappresentato dall' acido glucuronico , ottenuto per ossidazione del D-glucosio e che ricopre un ruolo importante nell' escrezione delle sostanze tossiche per via urinaria.

    In generale, gli zuccheri suscettibili di ossidazione vengono definiti zuccheri riducenti. Sono riducenti tutti quegli zuccheri il cui carbonio anomerico non è impegnato in un legame stabile, come nel caso dei glicosidi e disaccaridi come il saccarosio.

    Oltre agli aldosi , anche i chetosi sono zuccheri riducenti, in quanto presentano anche loro una funzione aldeidica in seguito a un equilibrio con un intermedio enediolico diolo con un doppio legame, R-C OH CHOH. I reattivi di Benedict e quello di Fehling sono di comune utilizzo nella pratica di laboratorio per la determinazione delle proprietà riducenti degli zuccheri. Menzione a parte merita l'ossidazione con acido periodico , in quanto quest'ultima provoca anche una scissione della molecola glucidica.

    Sonno, dieta e salute: quanto conta il cronotipo? Una revisione di studi segnala un nesso fra cronotipo serale e dieta meno sana L'obbiettivo è arrivare a frenare tutti i tipi di cancro Il Comitato Nazionale per la Bioetica: "Alzate il prezzo delle sigarette, vietatele in parchi e stadi" Il Comitato Nazionale per la Bioetica pubblica un parere sul tabagismo, chiedendo misure effettive.

    Prezzi più alti e sostegno ai centri antifumo, ad esempio Appuntamento a Milano il 16 ottobre Perché si dice che i grassi non sono tutti uguali? Quelli da prediligere sono gli insaturi, contenuti negli alimenti di origine vegetale e nel pesce E nessuna metodica è risultata finora efficace per lo screening di popolazione contro il tumore del pancreas Vaccinazione antinfluenzale gratuita per i donatori di sangue Rinnovata anche quest'anno la possibilità per i donatori di sangue di vaccinarsi gratuitamente contro l'influenza.

    Lo scorso inverno ha permesso di ridurre le carenze di sacche Terapie avanzate in oncologia: sogno o realtà? Tumore al seno: gli stadi e le terapie per ciascuno di essi Il tumore del seno è il tumore più frequente nella popolazione femminile e viene classificato in cinque stadi. Le differenze condizionano i tassi di sopravvivenza Disagio mentale in crescita nel Centro-Sud a causa della povertà Donne e anziani del Centro-Sud e delle Isole sono le categorie più a rischio di ammalarsi di depressione in Italia.