Skip to content

ANTIOCHMISSIONASIA.INFO

Condividi i file con i tuoi amici. Blog italiano per studenti in cerca di archivi.

SPESE MEDICHE CONVIVENTE SCARICA


    Ecco quando è possibile scaricare le spese mediche: tutte le informazioni su convivente, regime dei minimi e spese all'estero. Devono intendersi come conviventi di fatto, due persone Quest'anno ho sostenuto rilevanti spese mediche per lei, e vorrei sapere se queste. Detrazioni fiscali per conviventi e coppie di fatto. Di Il convivente ha diritto alla detrazione per la parte di spesa sostenuta (si veda in. Familiari non a carico quali spese sono detraibili o deducibili dal reddito e quando? Qual è importo massimo per la detrazione deduzione. Non è possibile detrarre la spesa sostenuta dalla convivente more uxorio (e a lei fatturata), in quanto la stessa non può essere considerata.

    Nome: spese mediche convivente
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale
    Dimensione del file:14.81 Megabytes

    I familiari non a carico, ad esempio il coniuge o il figlio, sono i membri della famiglia che avendo superato un reddito annuo di 2. Spese sanitarie familiari non a carico: cosa sono?

    Le spese sanitarie, in genere, sono oneri detraibili o deducibili che possono essere scaricati dalle tasse dal contribuente che le sostiene per sé stesso e per i propri familiari a carico. Tale possibilità, è concessa solo se la spesa sostenuta nei confronti della persona non carico, è relativa ad una patologia esente.

    Solo in questo caso, è quindi possibile detrarre gli importi che non hanno trovato capienza nelle imposte del familiare non a carico.

    Invece per conviventi di fatto si intendono due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale.

    La coppia di fatto non è attributiva di status.

    Detrazione coniuge a carico

    La differenza sostanziale tra i due istituti e che della Unione civile possono beneficiare solamente coppie omosessuali, mentre coppie di fatto possono essere sia omosessuale che eterosessuali. La Stampa Buongiorno, Riguardo la legge del 20 maggio n.

    Siamo insieme da 2 anni e abbiamo insieme da 1 anni, quindi siamo proprio una coppia di fatto. Che tipo di beneficio potrebbe lei averne in termini di permesso di soggiorno?

    Ringrazio moltissimo la sua cordiale risposta, A. RISPOSTA - non sono esperta in materia di immigrazione ma immagino che ci potranno essere dei vantaggi se stipulate un contratto di convivenza e, comunque, la presenza del figlio minore dovrebbe essere determinante. Provi ad informarsi in Questura. La mia compagna ha ora acquistato un appartamento di sua proprietà ubicato nello stesso comune in cui residiamo che necessita di importanti lavori di ristrutturazione e nel quale, terminati i lavori, sposterà la sua residenza.

    Molte grazie S. DD RISPOSTA - No, la risoluzione prevede infatti che il convivente NON proprietario possa dedurre le spese per la ristrutturazione della casa in cui si esplica la convivenza quindi nel vostro caso visto che sarà la sua compagna a spendere è evidente che la stessa dedurrà in proprio le spese che affronterà.

    Diversamente se sarà lei a provvedere al pagamento della ristrutturazione allora dovrà trasferire la sua residenza per poter dedurre i costi sostenuti. La richiesta per il riconoscimento come coppia di fatto a chi andrebbe inoltrata?

    Ci verrebbe riconosciuta anche se abbiamo la residenza in due luoghi distinti? Dovete avere la medesima residenza. E se un convivente percepisce la pensione di reversibilità del coniuge defunto, in caso di unione civile gli sarà soppressa?

    Spese sanitarie detraibili

    Grazie, spero che oltre pubblicare una eventuale risposta, mi sia inviata personalmente. Meglio al datore di lavoro cosi' se non ha altri redditi puo' non fare la dichiarazione.

    Hai letto questo?SCARICA EDONKEY2000

    Per comunicare i familiari a carico al datore di lavoro è lo stesso datore che solitamente all'inizio del rapporto e ogni inizio anno richiede la situazione dei familiari a carico.

    Abbiamo un figlio dal suo precedente matrimonio che ad oggi risulta nel mio stato di famiglia. Mia moglie percepisce un assegno per il figlio dal suo precedente marito. Vorrei sapere se tale figlio deve essere considerato a mio carico. Considerando che non hanno alcun reddito posso richiedere una detrazione fiscale in qualità di persone a mio carico?

    La circolare n. Nel caso di affidamento congiunto o condiviso la detrazione è ripartita, in mancanza di accordo, nella misura del 50 per cento tra i genitori. Ove il genitore affidatario ovvero, in caso di affidamento congiunto, uno dei genitori affidatari non possa usufruire in tutto o in parte della detrazione, per limiti di reddito, la detrazione è assegnata per intero al secondo genitore.

    Conviventi senza detrazioni 730

    Le detrazioni fiscali per figli a carico in caso di separazione seguono alcune regole disposte dal Testo unico delle imposte sul reddito TUIR , che appunto prevede il caso della separazione. Per maggiori informazioni vediamo la detrazione per figli a carico in caso di separazione.

    Detrazioni per figli a carico nel caso di genitori non coniugati Si tratta dei casi, sempre più frequenti, di famiglie di fatto, con figli ed i due genitori non sposati, conviventi o non conviventi. Si pone il problema riguardo la ripartizione non essendo né coniugi né separati. La legge n.